2021: odissea tra le nuove frontiere digitali

News

2021: odissea tra le nuove frontiere digitali


Il lockdown del 2020 ha portato a considerevoli cambiamenti in qualsiasi frangente e ci si è trovati a malincuore proiettati in una assurda situazione, costretti e vincolati tra le mura domestiche.
Il comportamento quotidiano ed il modo di relazionarsi sono le prime caratteristiche umane ad aver subito un brusco cambiamento.

Tra tutti queste rivoluzioni è interessante scoprire quanto si sia modificato il rapporto con internet. In italia nell’ultimo anno l’utilizzo del web è aumentato del 2.2%, ovvero 1.1 milioni di nuovi utenti si sono affacciati ad internet per la prima volta durante il lockdown. D’altronde cos’altro ci si aspetta da una situazione in cui ci si è visti costretti ad interagire con amici, famigliari e clienti completamente online?
Nonostante una situazione indubbiamente critica, siamo stati protagonisti di una svolta che da anni chi lavora nel web si augurava avvenisse.


Ci si è finalmente resi conto di quanto sia importante essere presenti sul web!

Chi ne ha fatto le spese sono tutte quelle aziende che, dovendo per forza di cose bloccare i contatti con clienti e commerciali, hanno fatto i conti con siti web datati, informazioni errate e comunicazione social inesistente.
Il Global Digital Report 2021 di We Are Social e Hootsuite ha esibito i dati e le previsioni del 2021 dove sembra ben chiaro l’aumento esponenziale dell’utilizzo del web da parte del pubblico mondiale. Si predilige la classica ricerca organica per trovare risposte ad ogni quesito, ma il 37.1% di utenti sembra aver preso mano nell’utilizzo dei comandi vocali, seguito da un 33.3% di ricerche del brand mediante i social network.

Ma cosa ci si deve aspettare da quest’onda di nuovi utenti?
Gli internauti sono in aumento e registrano comportamenti sempre diversi, mettendo a dura prova i vecchi siti online. Sul Global Digital Report 2021 è emerso ben chiaro che questo sarà l’anno dei video. Il 92,6% degli utenti ha dimostrato di interagire maggiormente con i video tra i diversi contenuti online. È inoltre assodato che il lockdown abbia aumentato considerevolmente gli utenti sui Social Network: sono stati registrati più di 2 milioni di nuovi iscritti portando così 41 milioni di italiani ad utilizzare i Social di cui il 31% per lavoro.

Il tempo di connessione aumenta sempre di più ed in Italia si registra una media di 6 ore al giorno, di cui quasi 2 sono sui social network. Gli utenti sono diventati più intraprendenti e interagiscono in modo più assiduo con commenti, recensioni e condivisioni. La lettura dei contenuti online rimane determinante per la comunicazione, ma sembra prendere sempre più piede l’utilizzo di podcast.
Il 2021 sarà la nuova Rivoluzione Digitale.


TORNA SU